Login


Register | Recover Password
 

Ingresso indipendente

€9.800

Roccalvecce

Dettagli

La casina di Rita, nel borgo di Roccalvecce

RAVVIVIAMO IL BORGO di ROCCALVECCE! Condizioni speciali in convenzione con la ProLoco  – leggi sotto per le info!

VITERBO/ FRAZIONE DI ROCCALVECCE- Nel piccolo suggestivo borgo, appartamentino bilocale di circa 25 mq, con accesso indipendente e balconcino affacciato sui giardini storici del Castello di Roccalvecce.
Composta di cucina piccola ma abitabile, camera (ora uso soggiorno con divano letto), balcone, bagnetto.
La casa è in discrete condizioni complessive, con soffitti con travi a vista, cotto antico nel soggiorno/camera, graniglia in cucina. L’unica cosa è che il bagnetto è un semplice servizio con accesso dal balcone, come nelle vecchie case di paese quale è questa, quindi va ricavato un piccolo bagno nella camera.
Arredi inclusi.
Riscaldamento solo con camino.

Clicca qui per la video visita

LOCATION.

La posizione è comoda, facilmente raggiungibile in macchina, con parcheggi vicini.
Il paesino ha pochissimi abitanti stabili e non ha negozi, tutto intorno ci sono molti altri paesi dove fare spesa, come Sant’Angelo o Celleno, a cinque minuti.
Con meno di mezz’ora, invece, si raggiunge la città di Viterbo, Orvieto, il lago di Bolsena, il casello dell’autostrada Roma Firenze, o la stazione ferroviaria di Attigliano, con treni per Roma. Roma stessa è a poco più di un’ora.

PROMO ROCCALVECCE!

LE CASE BELLE propone questa casa in convenzione con la PROLOCO DI ROCCALVECCE: acquistando questo immobile, la provvigione sarà solo di € 500!
Perchè abbiamo scelto di collaborare con la Pro Loco di Roccalvecce, e di mettere a disposizione la nostra professionalità a condizioni agevolate?
Per farvi scoprire questo borgo e le sue case.
Perchè pensiamo che attraverso tanti piccoli gesti si possano cambiare grandi cose.
Perchè crediamo nel territorio, nella sua capacità di rinascere ed evolvere, di valorizzare le sue ricchezze, di accogliere e incantare. E vogliamo contribuire a questa rinascita.
Perchè anche noi, come le tante persone che con passione sostengono e promuovono Roccalvecce, pensiamo sia un incantevole gioiello nascosto: così piccolo che non ha nemmeno una voce su Wikipedia, così piccolo che tanti non conoscono nemmeno la sua esistenza, così piccolo che puoi girargli intorno in dieci minuti. Ma in quei pochi minuti necessari a girarlo tutto, te ne sei innamorato, e ti ritrovi, senza nemmeno accorgertene, a immaginarti lì.
Vicoli suggestivi, stradine tranquille che costeggiano il giardino storico del castello, piccoli belvedere affacciati su un paesaggio mozzafiato, la piazza su cui affacciano il Castello, la chiesa di San Paolo Apostolo, la vecchia scuola, e belle case basse decorate da alberi curati. Un piccolo borgo di origini precristiane, arroccato tutto attorno al suo castrum, trasformatosi nei secoli fino a diventare l’imponente Castello Costaguti che ora domina il villaggio e rende inconfondibile la sagoma di Roccalvecce, che emerge tra le dolci colline circostanti e si staglia sullo sfondo della valle del Tevere.
Inoltre, il punto in cui il paesino si colloca è uno dei più fitti di bellezze e uno dei più vivaci della Tuscia: tutto intorno tantissimi borghi più o meno famosi e già “sbocciati” come Celleno (il Borgo Fantasma), San’Angelo (il Paese delle Fiabe), la notissima Civita di Bagnoregio, e i vigneti attorno a Castiglione in Teverina e Civitella d’Agliano, e poco più in là il Lago di Bolsena, e Orvieto, e Viterbo. Nel territorio tutto intorno fervono le iniziative culturali, enogastronomiche, i festival, e volendo mangiare fuori c’è davvero l’imbarazzo della scelta, dalla trattoria genuina al ristorante blasonato, e volendo fare una passeggiata si può scegliere tra boschi, laghi, borghi, percorsi nella natura che collegano tra loro alcuni dei più suggestivi borghi.

Google+ Print
Torna in cima